Forni fusori - FONDERIA SAN CLEMENTE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Forni fusori

Pressofusione
In FSC il processo di fusione della lega avviene in un forno fusorio a bacino con una capacità produttiva di 2.000 Kg/ora di ultima generazione. Qui la materia prima, i pani di alluminio, precedentemente prelevati dal magazzino, vengono inseriti nel forno fusorio dedicato. La lega fusa viene spillata in una siviera riscaldata per il trasporto di metallo liquido e condotta alla stazione di degasaggio. Tale processo consente di ottenere una omogeneizzazione degli elementi chimici della lega e un miglior risultato in termini di densità specifica dell’alluminio, riducendo al minimo il rischio di porosità nei getti pressofusi.

Dopo avere effettuato degasaggio e scorifica, la lega fusa viene sottoposta ad analisi di densità specifica. Il monitoraggio della temperatura della lega nelle fasi di questo processo permette di garantire un’ottima qualità della materia prima.

Successivamente, il metallo liquido viene trasferito ai forni di attesa elettrici che consentono il mantenimento della lega fusa a una temperatura controllata.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu